Cresta Kuffner al monte Maudit

Cresta Kuffner al monte Maudit

Pubblichiamo qui di seguito il resoconto di un’uscita alpinistica dello scorso anno.

A causa del sovraffollamento delle bettole dovute ai mondiali di Calcio abbiamo deciso di recarci al monte bianco alla ricerca di un po’ di relax.

La scelta è cascata sulla famosa cresta Kuffner la Maudit, infatti stando alle informazioni reperite su internet la cresta era stata percorsa e in buone condizioni.

Il 22.06.18 siamo saliti da Courmayeur alla punta Helbrun con l’ultima teleferica e da li ci siamo recati al bivacco della Fourche; purtroppo qui di relax non ne abbiamo trovato molto visto che già 8 persone erano arrivate lì prima di noi.

Il giorno seguente siamo partiti alle 05.00 dal bivacco e abbiamo percorso di gran carriera tutta la cresta senza grosse difficoltà arrivando alle 8.40 sulla vetta del Maudit (4468m.s.m). Abbiamo percorso la cresta così velocemente grazie alle condizioni eccellenti e alle tracce già ben presenti su tutto il percorso.

Visto che la giornata era ancora lunga abbiamo fatto una capatina anche sulla vetta del Tacul (4248m.s.m) cosi da aggiungere un altro 4000 al curriculum. Poi siam scesi alla capanna Cosmiques e li abbiamo dormito.

Purtroppo essendo chiusa la teleferica che sale al Midi da Chamonix siamo stati costretti a tornare al Torino per scendere di nuovo dal versante Italiano (poco male visto che l’auto era comunque a Cormayeur).

Ma “buttare” un giorno intero solo per tornare al Torino non fa parte delle nostre abitudini, quindi abbiamo salito la Tour Ronde passando dal Canale Gervasutti. A parte alcune piccole difficoltà nel superare la terminale del ghiacciaio il canale si è presentato in buone condizioni e siam saliti velocemente in vetta; la discesa l’abbiamo effettuata lungo la via normale.

Ottimo fine settimana in compagnia su una delle montagne più belle!

Borel & Ean

Inserisci il tuo commento