Area 51

Per iniziare al meglio questo 2018 il gruppo Aquile di Sotaregn ha deciso di svelare l’ultima creazione e pubblicare il topo relativo al nuovo settore di Cresciano: Area 51.

Si tratta di un settore che offre una quindicina di vie di livello medio-alto sulle pareti che sovrastano il paese di Cresciano. A differenza della maggior parte dei tiri della zona, per non sfigurare nell’Area 51 sono necessari buoni bicipiti così da superare i marcati strapiombi che compongono il settore. Per molti versi l’arrampicata è inusuale: sono sì presenti passaggi tecnici e di tacca, ma molto spesso ci si trova di fronte a roccia molto lavorata e appigliata, così che anche i grandi strapiombi si concedono senza dover scomodare gradi alieni.

 

La qualità della roccia non è purtroppo la stessa dei settori superiori (anche se col tempo e con i vari passaggi sta sensibilmente migliorando): questo ha imposto un ingente lavoro di pulizia (che ancora non è terminato) e il consolidamento di qualche appiglio qua e là.

Sicuramente la parete era stata addocchiata e studiata da molti altri prima di noi (e sulle placche poco lontano vi erano degli itinerari poi dismessi); forse la troppa vicinanza al paese (e relative problematiche di convivenza con la popolazione locale che ancora non conosceva la realtà dell’arrampicata sportiva) o forse la qualità non eccelsa della roccia hanno fatto desistere altri chiodatori. Con il senno di poi siamo però contenti di aver investito energie in questo progetto visto che la qualità dei tiri, unita alla rapidità di avvicinamento, sicuramente giustificano quanto fatto.

Negli ultimi tempi si è riacceso il dibattito sulla pubblicazione o meno dei nuovi settori di arrampicata. Pur capendo le ragioni che spingono alcuni chiodatori a non divulgare le loro creazioni, noi siamo dell’avviso che sarebbe davvero un peccato che il lavoro di questi mesi non venga poi apprezzato da più gente possibile. L’arrampicata è alla base uno sport di confronto e che evolve grazie allo scambio di opinioni e di idee. Noi in primis siamo più che contenti di sfruttare il lavoro altrui (sia in Ticino che all’estero quando ci rechiamo nelle varie parti del mondo a scalare); ci sembrava dunque ingiusto non dare la possibilità ad altri di sfruttare il nostro lavoro.

Inoltre spesso accade che i settori meno gettonati facilmente si sporcano e si imboscano nel giro di pochi anni, rendendo l’arrampicata in quel settore ancora meno attraente e di conseguenza gettonata. In definitiva gli stessi settori vengono ancora più abbandonati e dunque si imboscano sempre più. Per evitare questo circolo vizioso negativo preferiamo dunque pubblicare e invitare tutti gli interessati a cimentarsi con questi tiri… e se dovremo poi aspettare un attimo prima di provare un tiro lo sfrutteremo per fare due chiacchiere!

Vi è però da notare che questo settore si trova a ridosso del paese di Cresciano, molto vicino ad abitazioni e su terreni privati. Abbiamo instaurato un rapporto di tolleranza con “il vicinato” ma tutto si basa sul buon senso e sul rispetto reciproco: le regole della convivenza civile (non sporcare, non accendere fuochi, evitare schiamazzi e bestemmie, non defecare – uomini e animali, ecc) non sono solamente auspicabili ma imprescindibili per evitare inutili discussioni che potrebbero portare facilmente alla chiusura del settore e a mettere in cattiva luce tutto un movimento (arrampicatori e boulderer) che è molto attivo nella regione.

Vi auguriamo dunque un buon inizio di 2018 e buon divertimento!

Topo:

Album foto:

 

5 comments

  • ciao Tito, hai ragione sul fuoco. noi possiamo fare falò per via che abbiamo un’autorizzazione speciale. comunque sulle foto cosa vuoi vedere???? magari ti pubblico anche il video… così magari chiudi anche qualche tiro

  • Secondo me voi aquile avete qualche problema… e anche piuttosto serio!!! Ci dite di non accendere fuochi nei pressi della falesia e poi nelle poche scacate foto che mettete nell’articolo vi si vede dediti alla cura di un fuocherello! Messaggi contradditori… Sdoppiamento della personalità o “gnucchezza” dilagante???

  • Ciao,
    siete d’accordo per fare una ferrata di grado T9? molto Aerea che sale dove ci sono i spit, penso della via Area 51. Il CAS del Ticino mi ha fornito il materiale ! fatemi sapere , Saluti Gio

Inserisci il tuo commento